Gold Tip Report Da Tim Gillingham E Luigi Di Michele. 9 Punti Per Capire

  • Le nostre frecce vengono prodotte sulla base di moduli di carbonio pre – impregnati e quindi vantano un’ ottima “ memoria”. Inutile dire quanto questa qualità sia importante per mantenere le peculiarità dell’asta nel tempo. Questo dato, infatti,  garantisce delle regolarità di impatto superiori a qualunque altra freccia Full Carbon ad oggi in commercio. Le GOLD TIP, del resto, sono leggendarie per la loro durata.

ULTRALIGHT

 

  • Le aste subiscono un lungo processo di selezione per quel. che riguarda le rettilinearità e se il tiratore segue fedelmente le indicazioni sullo Spine e sul Tuning da noi raccomandate la messa a punto ne risulterà decisamente facilitata. Inutile sottolineare che la fase di assemblaggio della freccia ha la sua decisiva importanza ma questo, naturalmente, è responsabilità di chi lavorerà al montaggio.HUNTER
  • Il prodotto viene selezionato attraverso gli standard AMO ( ATA ) per mezzo di una lettura Laser che parte  dal centro della freccia e si sviluppa su di una lunghezza predefinita di 28 Pollici. Questo è sicuramente un metodo di selezione molto affidabile. In ogni caso l’azienda è sempre alla ricerca di test sempre più tecnologicamente avanzati per garantire questo importante parametro ed il non meno decisivo dato inerente l’ omogeneità dello Spine. Ad oggi i prodotti GOLD TIP offrono delle ottime garanzie anche sotto questo aspetto. Nonostante ciò rimane senza dubbio consigliabile, a monte del montaggio, l’uso di uno Spine Tester per poter riscontare le zone meno “ regolari “ dell’asta che, per quel che concerne i prodotti in tutto carbonio, solitamente sono posizionate agli estremi. Tagliare le frecce da ambedue i lati, talvolta, si renderà  necessario. E’ importante ricordare in linea generale che, nelle frecce in carbonio/alluminio, la rettilinearità della freccia può essere ottenuta anche “raddrizzando” l’asta in post – produzione. Questo metodo però ha in se dei valori esclusivamente statici in quanto, dopo i primi impatti, specialmente sui paglioni “naturali”, facilmente il materiale ritorna allo stato primitivo.

  • VELOCITY

  • Una volta effettuato il taglio dell’asta rimane da risolvere il Fattore Peso. Le Aste GOLD TIP dedicate al tiro alla targa vengono scelte e quindi stoccate in dozzine con tolleranza di +/- 5 Grani. Nelle pagine che accompagnano il packaging  dedicate al trattamento ed uso in sicurezza del prodotto troverete anche specificato il Codice Peso che identifica il range di tolleranza. Questo vi aiuterà, in seguito, a scegliere le vostre nuove 12 frecce nell’esatta soglia di peso/tolleranza espresso dalle precedenti. Doveste essere nella condizione di aggiornare la vostra dozzina non avendo la possibilità di acquistare il prodotto con il medesimo codice, dovrete aspettarvi che la tolleranza possa salire al +/- 10 %.

  • Asta a parte, il 50% di una freccia è costituito dai suoi componenti e la GOLD TIP può orgogliosamente vantare, sotto questo aspetto, una larga produzione di Punte, Pin e Uni Bushing. Sulla solidità dei Pin nulla c’è da aggiungere rispetto alla fama che si sono guadagnati. Parlando della  scelta delle cocche, invece, sarebbe sicuramente consigliabile prestare un’ adeguata attenzione. Ricordo che, in linea di principio, gli archi con alta percentuale di scarico tendono a divaricare la sede di cocca della GT che invece, si rivela ottimale per archi da Targa del tipo Hoyt equipaggiato con Spiral Cam, Prime e, più generalmente su tutti gli allunghi corti. Nel caso le ali di cocca dovessero risultare ancora divaricate dopo l’inserimento in sede, sarà comunque necessario passare al modello HD. Per la maggior parte delle cocche, i diametri di serving che risultano ideali parlano 0.108 – 0.109 Pollici. Dall’altra parte, le nuove ACCUPOINT sono offerte nello standard da 100 e 130 grani e il loro peso può naturalmente essere modificato. L’inserto della ACCUPOINT è ricavato da un’ acciaio particolarmente adatto allo scopo. Inoltre è stato reso più lungo e stretto per consentire ancora più garanzie. I pesi aggiuntivi sono disponibile in opzioni da 10 – 20 e 50 Grani. Per l’incollaggio si raccomandano colle a caldo che, una volta asciutte, risultino gommose e quindi non tendano a cristallizzare. Su YouTube potrete agevolmente trovare i Tutorial dedicati della GOLD TIP.
  • Per quel che concerne il 50 Metri Compound Round, Bridger Deaton, che ha vinto la Coppa la Coppa Del Mondo 2014, ha semplicemente seguito le raccomandazioni della casa che, per sommi capi, parlano di  frecce quanto più pesanti possibili entro un range di velocità incluso fra i 260 e 280 piedi al secondo. Questo, a mio avviso, potrebbe rappresentare il miglio rapporto massa/velocità. Sono convinto poi che, in caso di vento laterale, anche di una certa importanza, il dualismo Diametro Asta/ Importante Peso In Punta, sia particolarmente felice. Un diametro esterno freccia di 0.300 Pollici potrebbe considerarsi, per esempio ,vicino all’ottimale. David Houser, che ha da poco vinto i Campionati Nazionali, ha in uso delle 400 Ultralight e/o Velocity con un peso in punta di 150 grani.
  • In ultima analisi , le GOLD TIP Pro Hunter, le Velocity Pro, le Ultralight Pro, le 0.003 Ultralight e le Kinetic Kaos, sono assolutamente indicate per il 50 Metri Compound Round. Le Kaos magari potrebbero risultare un po’ troppo pesanti ma, con uno Spine di 500, sono sicuramente opzionabili. Tutto ciò potrebbe se non altro mettere in discussione la validità delle frecce con diametro ridotto quando si parla dei 50 Metri.
  • Per quel che concerne l’impennaggio , senza dubbio consiglierei dei test con varie misure di penna. Attualmente io uso delle Vanatec 1.8, delle 2.3 Superspine e delle Vanatec Swift 2.25. Le AAE 2.0 con profilo a scudo sono del resto altrettanto consigliabili. Personalmente impenno tutte le mie frecce con un piccolo angolo di Offset in un verso che individuo grazie alla naturale rotazione denunciata dalla freccia spennata.
  • Doveste avere delle difficoltà nel reperire le Pro Ultralights o le Velocity Pro potrete tranquillamente orientarvi verso le Hunter. Assicuratevi di scegliere lo Spine adeguato alla vostra situazione attraverso l’apposita tabella edita nel sito GOLD TIP non dimenticando che, a valle, il Tuning Dinamico della freccia sarà assolutamente irrinunciabile. Io tiro tutte le mie frecce impennate attraverso la carta a 5 metri testando, nel caso si presentino delle anomalie, varie posizioni di cocca. Qualora i conti non vi tornassero ricordate che ulteriore test potrebbe essere fatto con le aste nude. Ritengo inoltre che, test statici come quello dell’acqua saponata, rappresentino solo una mera perdita di tempo. Che una freccia mantenga il suo Set Up e quindi vanti una buona “memoria” , è molto più importante di quello che molti credono.Questo è tutto …, o buona parte di tutto.Buon Tiro.
  • 2015-12-10_104859 2015-12-10_104933
  • Our arrows are made out of prepreg carbon which creates a shaft with very good memory.   This is important as you want to have the arrow maintain its tune and last a long time.   It makes a very tough shaft that will handle impacts better than any other type of carbon shaft.   They are legendary for their durability.
  • The arrows go through a sorting process for straightness and as long as you follow our recommendations on spine and tuning I can assure you same hole accuracy.   Like reloading ammunition you can only buy a certain grade of accuracy.   After that there is some responsibility to the archer to learn how to build and  tune the arrows to perfection.
  • Arrows are sorter per AMO standard of measuring with a laser in the middle of the shaft with arrow being spun on a 28” span.   It is an ok way to sort arrows but we are investigating better ways to do it.   You can still find shafts that don’t necessarily spin perfect but will read good by the laser.   This is why we make a lot of the recommendations that we do.   I cover a lot of them on the YouTube channel on our website at www.goldtip.com.   It is important to spin the shafts and cut the straightest portion out of each shaft to get the very best stating shaft.   Keep in mind aluminum carbon may be straighter because they straighten them but they start to deteriorate instantly, especially in bad target material like stramit.
  • Once the shafts are cut then the weight is the next biggest factor.   Our target shafts in both grades are weight sorted to +/- .5 grains and there is a weight code sticker on the safety instructions so that a shooter can order them by the weight code to match them up dozen to dozen.   If you get them randomly you can get up to 10 grains from the high to low end.   Every shaft that has a +/-.5 grains weight code will have this feature.
  • Components are 50% of the arrow and we pride ourselves on a wide array of adjustable points and pin and uni-bushing offerings.   Nothing is more durable than the pin but their needs to be some care in deciding whether to shoot the GT pin nock or the HD pin nock.  It seems bows with high letoff tend to spread the smaller pin nock but they are optimal in Hoyt Spiral Cam, Prime, and even shorter draw lengths.   If they are spreading them go to the HD.   The HD will require a tied in nock set under the arrow inside of the loop because of the flatter surface area of the throat of the nock.   Most of nocks the perfect serving diameter is .108-.109.   The new Accupoint offering is a superior point as it is offered in 100 and 130 and is weight adjustable.   It is longer and more slender to reduce glancing and is hardened stainless steel for optimal durability.   Weights to adjust them in 10/20 and 50 grains are available.  I recommend little hot melt glue on the threads when you install them and it is best to install them through the rear of the shaft with the weight wrench by removing the bushing.   I install all target components with a soft, craft style hotmelt.   It seems to work the very best and allows for easy removal with a minimum amount of heat.  (there are YouTube videos showing the procedure)
  • For 50M FITA, Bridger Deaton who won the overall World Cup uses our typical recommendation of the heaviest shaft you can get to about 260-280 feet per second.   This seems to be the optimal mass weight and speed combination.    The key to wind is mass weight and point weight.   I personally think that a lot of the wind drift comes from planning so the extra point weight on the little larger shaft is optimal.   You should always try to use the biggest shaft you can without any negatives.   I think the optimal shaft size for 50M might just be the .300 diameter.   It catches a lot of lines and is very forgiving to tune and shoot.   David Houser just won our US Target Nationals with a 400 Ultralight or Velocity with 150 grain points.   Speed was about 270.   He is a 27” draw and the tournament was shot in very windy conditions where he dominated the field.
  • The Pro Hunter, Velocity Pro, the Ultralight Pro and the .003 Ultralight, the Kinetic Kaos are all good 50m shafts.   The Kaos tends to be too heavy but especially in the 500 spine is  good option.   I have shot 352 at 90m with 300 Pro Hunter with 160 grain points so I know how good they shoot.   I will give to the fact that smaller arrows like X10 are better for longer distances but for 50m the shafts we have are really quite good and many start shooting their highest scores as soon as they start shooting them.
  • One of the things I see people doing that might not provide a good experience is shooting too small of a vane.  You should do plenty of experimenting with vane size.   I like Vanetec 1.8, 2.3 Superspine and the 2.25” Vanetec Swift the best.     AAE 2.0 Shield cut are good just make sure the vanes have a little height  to control and correct a bad shot.   I fletch everything with a slight offset, primarily to the left.   It depends on which way the bare shaft naturally rotates.
  • You may have some difficulty getting the Pro Ultralights or Velocity Pro so don’t be afraid to try pro Hunter also.   Make sure to follow the spine charts and one of the most important things to do is tune the arrows dynamically.   I shoot them all through paper at 5m and rotate nocks to find the optimal spot on the shaft for the cock vane.   Normally I do this with vanes and usually one of the three positions is adequate but you can do it bare shaft.   This is one of the most important things you can do to tune your arrows.   It has the most mirroring affect to accuracy in a shooting machine that you can get.   Spine testing, floating is all a waste of time.   You can shoot them in the same way but I assure you the paper test with save you a ton of time and provide you with the optimal experience.   Once you do all of this you will understand the value of an arrow that maintains its tune.

     

Rating: 3.0/5. From 1 vote.
Please wait...